Venite sulle terre sacre della mia tribù per risalire alla forza della terra, terra che chiamiamo nostra madre. Non possiamo possederla, le apparteniamo. Il mio emblema è Kabul. Rappresenta il Serpente Arcobaleno, quello che da e prende la vita. Ai tempi di Alcheringa, il Dreamtime (Tempo del Sogno), la terra era piatta, fredda e vuota. Il Serpente Arcobaleno dormiva sotto la terra. Il tempo venuto, e lui è uscito, emerse dal cuore del mio popolo – Uluru – Ayers Rock. E’ diventato molto attivo, respingendo la terra, creando montagne, colline, foreste, fiumi e laghi. Forse presto durante il vostro viaggio, vedrete Kabul intorno ai paesaggi che ha formato. Prendete il vostro tempo e lasciate che lo spirito di questa terra potentissima vi penetri come ha penetrato il mio popolo