Il popolamento dell’Australia risale a circa 40 000 anni fa. I primi australiani, gli Aborigeni, erano originari dell’Asia sud-orientale, raggiunsero l’Australia attraversando il mare e vissero di pesca, caccia e agricoltura. Fu solo dopo la scoperta dell’Australia da parte degli Europei che si verificarono dei cambiamenti profondi e per molti aspetti drammatici nella vita degli Aborigeni. ll comandante Cook fu il primo Europeo ad approdare in pianta stabile in Australia: nel 1770 trovò un ancoraggio riparato in una baia paradisiaca che battezzò Botany Bay, nella stessa epoca fu scoperta l’ansa di Sydney, battezzata Sydney Cove. Nel 1851 iniziò la febbre dell’oro ed avventurieri da tutto il mondo si riversarono sul continente. L’Australia pertanto non venne più considerata una colonia penale ma un luogo di nuove opportunità. Quando il Paese si organizzò in una Federazione di Stati, il mancato accordo tra le autorità locali di Melbourne e Sydney fece sì che ad essere designata come capitale la capitale dello Stato Federale dell’Australia fosse la piccola città di Canberra.